“Maestra, il bullo è uno che fa il prepotente”

di Nicoletta Calzolari

Come viene scritto nelle Indicazioni Nazionali e Nuovi Scenari «L’educazione alla cittadinanza viene promossa attraverso esperienze significative che consentano di apprendere il concreto prendersi cura di se stessi, degli altri e dell’ambiente e che favoriscano forme di cooperazione e di solidarietà.» Cercare di leggere la situazione del gruppo sezione e il vissuto/percepito di ogni membro che lo compone, significa costruire con gli alunni un processo formativo di consapevolezza delle proprie azioni e della convivenza civile dove i principali obiettivi sono, come sottolineano sempre le Indicazioni Nazionali, la “costruzione del senso di legalità e lo sviluppo di un’etica della responsabilità, che si realizzano nel dovere di scegliere e agire in modo consapevole”. Chiaramente la consapevolezza e la responsabilità in merito al proprio agire variano in base all'età degli alunni e delle alunne coinvolte, ma la riflessione sugli eventi, la meta-riflessione, è possibile fino dalla scuola dell'infanzia. Ricordiamoci che le competenze sociali e civiche (2006/962/CE) riguardano tutte le forme di comportamento che permettono di partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita sociale e che il fenomeno del bullismo le inibisce.

 

   Leggi nella rivista n° 10 2018/2019 pag 25 ... 

Aprile 2020

Aprile 2020

Editoriale

La scuola è cambiata? No, Sì, dipende...

di Ivan Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: l’attualità

La DAD come risposta all’emergenza, per uscire più uomini del XXI secolo

di Gabriele Benassi  

 

COMPETENZE DIGITALI: quali sono quelle dei docenti e degli apprendenti del XXI secolo

di Carmelina Maurizio

 

Garantire agli studenti i passaggi tra percorsi e tra sistemi come misura di contrasto alla dispersione

di Maria Grazia Accorsi

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: riflessioni

La conoscenza e le conoscenze

di Flavia Marostica

 

Oltre la didattica per competenze: dallo sviluppo delle persone all’apprendimento organizzativo

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

 

Valutare le competenze personali: un approccio qualitativo

di Andrea Porcarelli

 

LE COMPETENZE: progettazione, didattica, valutazione

Valutazione a distanza?

di Daniela Loreti

 

Il curricolo per competenze nella scuola dell’infanzia e del 1° ciclo

Il suono delle parole

di Gheti Valente

 

Il curricolo per competenze nella scuola del 2° ciclo

Scrum & Scratch

di Serena Selvaggia Pezone  

 

Il curricolo per competenze nella scuola degli adulti

L’accertamento delle competenze nell’Istruzione degli Adulti: un modello esportabile 

di Nicoletta Morbioli

 

Rubriche

Esperienze DIGITALI

Valutare i prodotti digitali: un viaggio verso la valutazione digitale

di Maurizio Carmelina

 

Scuole che INNOVANO

Un esempio di formazione in servizio in un contesto di apprendimento permanente 

di Marco Pellizzoni

 

Il CURRICOLO della CREATIVITà

Come innovare la pratica musicale a scuola?

di Claudia Ansalone

 

Perché è importante fare teatro a scuola?

di Lia Peretti  

 

Il DIRIGENTE e il suo STAFF

La parità di trattamento nella valutazione degli apprendimenti

di Anna Armone

 

LIBRI di SCUOLA LIBRI per la SCUOLA

Le storie degli altri per riflettere sulle possibili modalità per costruire il proprio futuro oggi

di Flavia Marostica

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo