di Marco Bardelli

Vecchi e nuovi paradigmi per la formazione degli insegnanti

Il Piano Nazionale di Formazione 2016-2019, la nota MIUR del 7/01/2016 e il Dossier MIUR sullo "Sviluppo professionale e la qualità della formazione in servizio" presentano una nuova idea di formazione in servizio che oltre ad essere: obbligatoria, strutturale e permanente, si articola in percorsi che superano la frantumazione dei brevi aggiornamenti e si innestano con coerenza nelle priorità nazionali, indicate periodicamente dal ministero,attraverso una dimensione pluriennale delle azioni rivolte alla formazione del personale docente. Se la volontà ultima e più importante è quella di offrire maggiori potenzialità per l'apprendimento degli studenti allora bisogna dare opportunità di apprendimento più efficaci e incisive per i docenti, opportunità che sono fondate in una concezione dell'apprendimento per l'insegnamento come un impegno da condurre lungo tutta la carriera professionale e che è delineato su un continuum, relativo all'apprendimento degli insegnanti, rappresentabile con la costruzione di un portfolio. Nell'adottare questa concezione ampliata dell'imparare a insegnare e della pratica professionale le riforme dell'istruzione, che coinvolgono le discipline e che attraversano tutti i gradi di istruzione, sottolineano la necessità per  educatori e insegnanti di partecipare ai programmi di sviluppo professionale che incrementino le loro conoscenze, migliorino le loro pratiche didattiche e quindi favoriscano l'apprendimento degli studenti e l'acquisizione di risultati scolastici.

 

   Leggi nella rivista n° 6 2018/2019 pag 11 ...    

Maggio 2019

Maggio 2019

Editoriale

I PON per creare un sistema d’istruzione e formazione di elevata qualità

di Ivana Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: approfondimenti

La didattica come arte e come scienza: tattiche e strategie per l’implementazione della sua efficacia formativa

di Luciano Lelli

 

Le politiche europee e i PON

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

 

Didattiche difensive

di Filippo Cancellieri

 

Mi ricordo, sì mi ricordo

di Umberto Savini

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: attualità

Il docente educatore del XXI secolo: educare le Life skills

di Carmelina Maurizio

 

Ricerca-azione e modelli di progettazione didattica

di Nicola Serio

 

Competenze, titoli di studio, occupazione giovanile

di Gian Carlo Sacchi

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Avventure in moto

di Alessia Sansoni

 

SCUOLA PRIMARIA

Disegnare con le parole

di Rita Quinzio

 

Insegnanti e genitori di oggi: possono diventare empatici?

di Monica Piolanti

 

SCUOLA SECONDARIA I GRADO

Matematica in gioco: tutti pazzi per Geometriko

di Luca Bonomi

 

Didattica innovativa ed educazione per l’innovazione

di Delia Dami

 

SCUOLA SECONDARIA II GRADO

Gestire la comunicazione in classe

di Elisabetta Imperato

 

ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

Quando lo studio diventa una risorsa che modifica in meglio il corso della vita

di Mimosa Crestani

 

Rubriche

Maestri del PASSATO che parlano al PRESENTE

Il “sistema preventivo” di Don Giovanni Bosco

di Alessandro Ferioli

 

Le Parole della Scuola

Flessibilità organizzativa e didattica

di Ivana Summa

 

Arte Musica e Spettacolo

Perché fare Musica?

di Carla Vazzola

 

Dall’ufficio di segreteria ...

Fondi strutturali tra opportunità e incongruenze

di Filippo Cancellieri

 

Un LIBRO al mese

Letture per conoscere meglio l’UE

di Flavia Marostica

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo