Individualizzare l’apprendimento tra emozioni e relazioni

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

Entrando in classe, ogni mattina, ci troviamo di fronte a situazioni molto variegate. Magari ci sono alcuni studenti al primo banco che ci seguono, partecipano alla lezione e studiano tutti i pomeriggi. Altri che, per un motivo o per l’altro, durante la nostra ora cercano di svignarsela passando mezz’ora in bagno. Altri ancora che ci provano, che si impegnano, ma proprio nella nostra materia hanno difficoltà. Altri si comportano in modo aggressivo o totalmente passivo, tanto che sono fisicamente presenti ma è come se non ci fossero. Altri hanno situazioni particolari, che abbiamo già definito come Bisogni Educativi Speciali (BES). Questa situazione in molti casi è vissuta dai docenti con grande difficoltà: il docente è uno solo, come può contemporaneamente prendersi cura di tutti i suoi studenti, se si comportano in modi così diversi tra loro, se apprendono in modo diverso, se sono motivati da cose diverse? In questo articolo vogliamo affrontare due aspetti che possono aiutare i docenti in questo arduo compito, puntando sulla diversità degli studenti come una risorsa per l’apprendimento. Proveremo, a costo di ipersemplificare, a spiegare queste idee con un approccio molto pragmatico, utilizzando esempi concreti.

 

   Leggi nella rivista n° 10 2017/2018 pag 9 ...    

Gennaio 2019

Gennaio 2019

Editoriale

La formazione on the job per un sapere fertilizzato dall’esperienza lavorativa

di Ivana Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: approfondimenti

La formazione in servizio tramite una pluralità di modelli

di Luciano Lelli

 

Dalle funzioni dei sistemi educativi al ruolo dei docenti

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

 

La formazione dei docenti: inderogabile, permanente e strutturale

di Marco Pellizzoni e Borra Stefania

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: attualità

Dentro la notizia giornalistica: agenzie, quotidiani e comunicatori… alla prova dei fatti

di Alessandro Ferioli

 

Un nuovo regionalismo per la scuola

di Gian Carlo Sacchi

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Il teatro nella scuola dell’infanzia: come e perché

di Claudia Forni

 

Avventure in moto. Facciamo finta che… Immagini, racconti, parole

di Alessia Sansoni

 

SCUOLA PRIMARIA

Logica, previsione, metacognizione: il gioco degli scacchi

di Rosanna Rinaldi

 

Alla fine della storia

di Rita Quinzio

 

SCUOLA SECONDARIA I GRADO

Ulisse: viaggio nel personaggio dai tanti volti

di Michela Agazzani

 

Senza por tempo in mezzo, il Consiglio di classe riflette sul da farsi…

di Mimosa Crestani

 

“Ritratto di spalle” l’eroe romantico e i rapper maledetti

di Francesca Falsetti

 

SCUOLA SECONDARIA II GRADO

Hunger Games e il mito di Teseo

di Laura Azzoni

 

Per un’educazione alla cittadinanza digitale

di Elisabetta Imperato

 

ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

Cittadini del Mondo... Una sfida per i CPIA

di Rosalba Cardamone

 

Rubriche

 

Le Parole della Scuola

Continuità

di Ivana Summa

 

Arte Musica e Spettacolo

Tratti & Ritratti

di Nicoletta Tomba

 

Legislazione e normativa scolastica

Il disegno di legge sulla videosorveglianza negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia

di Anna Armone

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo