Quando lo studio diventa una risorsa che modifica in meglio il corso della vita

di Mimosa Crestani

Quando gli studi si compiono in età scolare regolare, molto spesso non se ne apprezza a sufficienza l’utilità e si studia solamente perché si deve. Quasi sempre lo studio è visto dai ragazzi/e molto giovani come una seccatura, un obbligo, una costrizione insensata.

Quando lavoravo nel diurno, mi sono trovata spesso ad affrontare situazioni simili.Studenti demotivati o scoraggiati dalla mancanza di prospettive che la vita odierna sembra riservare? Mi chiedevo all’inizio della mia carriera. Oggi, al mio settimo anno di lavoro al C.P.I.A., conosco la risposta: semplicemente troppo giovani per comprendere l’importanza dello studio e l’aiuto che può dare nell’affrontare una vita senza dubbio più comoda ma di fatto sempre più difficile.

Nel corso del mio primo “magico” anno in questa scuola, ho potuto toccare con mano la gioia di apprendere degli studenti adulti che, ormai privi dell’impazienza adolescenziale, studiavano volentieri, certi fin dall’inizio della direzione in cui desideravano che lo studio li conducesse.

Avevo una bellissima classe serale anche a Caldiero. Non era numerosa, ma la vita palpitava in essa: non scorderò mai quei ragazzi/e, con la loro voglia di vivere affrontando la vita giorno per giorno, una vita che non era certo stata generosa e benevola con loro, ma dinanzi alle difficoltà non si erano mai abbattuti, rialzandosi da ogni caduta sempre più forti.

 

   Leggi nella rivista n° 9 2018/2019 pag 45 ... 

Giugno 2020

Giungo 2020

Editoriale

La scuola di fronte ad un compito di realtà

di Ivan Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: l’attualità

Le politiche educative per l’infanzia

di Gian Carlo Sacchi

 

Una metafora per valutare

di Gabriele Benassi

 

La FaD non è la DaD

di Nicoletta Morbioli

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: riflessioni

La mediazione didattica

di Flavia Marostica

 

La valutazione e lo sviluppo delle Risorse Umane a scuola

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

 

L’educazione civica al tempo del COVID: tra responsabilità e speranze

di Andrea Porcarelli

 

LE COMPETENZE: progettazione, didattica, valutazione

LA VALUTAZIONE: Strumento REGOLATIVO della e nella progettazione curriculare per competenze

di Loredana De Simone
 

Il curricolo per competenze nella scuola dell’infanzia e del 1° ciclo

Parole per raccontare

di Michela Martelli e Claudia Pinti

 

Il curricolo per competenze nella scuola del 2° ciclo

L’Homo viator e la fenomenologia della migrazione di massa tra cinema di genere e cinema d’autore

di Vincenzo Palermo

 

Il curricolo per competenze nella scuola degli adulti

Didattica a Distanza/Fruizione a Distanza

di Fabio Sommacal

 

Rubriche

Esperienze DIGITALI

DAD, ovvero Dirigere a Distanza

di Marco Mongelli

 

Scuole che INNOVANO

Cronaca di una rivoluzione: la valutazione autenticamente formativa

di Marika Fiorese

 

Il CURRICOLO della CREATIVITà

Porte aperte dei musei virtuali al tempo del coronavirus

di Nicoletta Tomba

 

Il DIRIGENTE e il suo STAFF

La valutazione nella DAD: profili formali

di Anna Armone

 

LIBRI di SCUOLA LIBRI per la SCUOLA

Un interessante piccolo libro tra storia e educazione alla cittadinanza

di Flavia Marostica

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo