News

Al via leProve INVALSI

Tra il 4 e al 21 aprile le terze classi della secondaria di primo grado si sottoporrannoalle prove Invalsi 2018, che da quest’anno si svolgeranno in modalità computer based; modalità che trova tecnologicamente impreparate molte realtà scolastiche, per l’inadeguatezza delle apparecchiature informatiche e/o per difficoltà di connessione. Peraltro, sembra sia cresciuta, tra i docenti, la diffidenza verso tali prove, probabilmente anche a seguito del fatto che la partecipazione degli studenti alle prove, oltre che essere obbligatoria, abbia assunto valore di prerequisito per l’ammissione agli esami di Stato, una grave incongruenza sistemica perché scavalca, nel merito, ruolo e funzioni dei docenti

Leggi tutto...

La Prof. maltrattata e derisa perdona gli studenti

Non sarebbe stata legata e presa a calci sulla sedia la Prof dell’istituto alessandrino la cui vicenda è ancora al centro della cronaca, ma “solo” circondata da 10 alunni e derisa. Questa è la versione fornita dai genitori alla stampa e confermata dalla stessa docente., che ha chiarito: “Erano una decina contro di me, mi hanno circondata e mi hanno fatto scherzi. Mi spostavano la cattedra, io ho difficoltà a deambulare e loro allontanavano il tavolo”.

Leggi tutto...

L’ex ministra Stefania Giannini dal MIUR all’Unesco

Da un comunicato diffuso a Parigi dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura apprendiamo cheStefania Giannini, ex ministra dell’Istruzione è stata nominata vice-direttrice dell’Unesco per l’Educazione.

Insieme a Stefania Giannini, sono stati nominati vicedirettori anche Ernesto Renato Ottone Ramirez (Cile), MoezChakChouk (Tunisia) e Xing Qu (Cina).

La direttrice generale, Audrey Azoulay, ha accolto la nomina dei nuovi direttoricon questa dichiarazione: “L’arrivo di queste quattro personalità in seno alla direzione dell’Unesco si situa pienamente nelladinamica che intendo conferire alla nostra organizzazione. La qualità dei loro percorsi professionali e la loro diversità rappresentano una vera ricchezza per l’Unesco e testimoniano l’ambizione di essere al crocevia delle culture per costruire la pace”.

Sono 826 mila gli studenti con cittadinanza non italiana

Il Miur ha pubblicato il focus sugli studenti con cittadinanza non italiana:sono 826 mila, il 9,4% della popolazione studentesca complessiva, con una quota femminile superiore a quella maschile (52 % contro 48%). Il 61% di loro è nato in Italia, appartiene quindi alle cosiddette seconde generazioni, una quota cresciuta del 35,4% nell’ultimo quinquennio. Nell’ultimo anno la crescita è stata di 24.000 unità (+5,1%). Dei nati in Italia,l’85,%frequenta la scuola dell’infanzia, il 73,4% la primaria, ill 53,2% la secondaria di primo grado, il 27% quella di secondo grado.

Leggi tutto...

Insegnante legata e presa a calci dagli alunni di una prima delle superiori

Un episodio che ha dell’incredibile è accaduto in un istituto tecnico dell’alessandrimo, di cui tacciamo il nome perché la docente interessata non ha sporto denuncia. Gli alunni di una classe prima si sono avventati contro una professoressa, fragile e con difficoltà nella deambulazione, l’hanno legato alla sedia e l’hanno presa a calci mentre qualcuno di loro riprendeva la scena per diffonderla su Instagram.

In soccorso della docente è intervenuto un alunno di un’altra classe che, accortosi di quanto stava accadendo, ha chiamato il bidello, che ha poi liberato l’insegnante, visibilmente spaventata.

Leggi tutto...

Riforma della scuola secondo accordo Salvini-Di Maio

Durante un’ intervista su “rete 105”,  il leader della Lega Matteo Salvini ha ipotizzato una divisione dei Ministeri in caso di accordo per la formazione del nuovo governo in alleanza con il Movimento 5 Stelle. Secondo tale ipotesi, la Lega avocherebbe a sé: “Il ministero dell’Interno per la gestione della sicurezza e dell’immigrazione, il Bilancio o Tesoro per la riduzione delle tasse, l’Agricoltura e la Pesca per difendere il nostro modo di vivere e il ministero della Disabilità che mi ripropongo di istituire”. Tra i dicasteri enunciati non figurano il Ministero dell’Istruzione e quello della Giustizia, pur ritenendo centrale le riforme di scuola e giustizia, che verrebbero concessi al movimento 5 Stelle.

Ricordiamo che la priorità individuata dal M5S per la riforma della scuola era la cancellazione

Leggi tutto...

Francia: la scuola diventa obbligatoria dai tre anni di età

In Francia, il presidente Emmanuel Macron ha deciso di abbassare l’età per la scuola dell’obbligo dai 6 ai 3 anni a partire dall’anno scolastico 2019. La misura adottata vuole simbolicamente valorizzare il ruolo delle materne dal momento che già quasi tutti i bambini francesi frequentano la scuola a quella età, seppure con alcune differenze sul territorio. L’ampliamento dovrebbe riguardare 26 mila bambini, visto che secondo i dati dell’Istituto nazionale delle statistiche il 97 per cento dei bambini è già scolarizzato a tre anni, un dato più alto rispetto alla media del 70 per cento dei Paesi dell’Ocse.

Leggi tutto...

Marzo 2018

Sommario

Editoriale

La scuola ai tempi del web

di Ivana Summa e Luciano Lelli

 

TEMI DI SCUOLA

Da Multilabal PNSD: l’impegno del MIUR per coniugare didattica e tecnologie dell’informazione e della comunicazione

di Luciano Lelli

 

La bocciatura: diritto o punizione?

di Filippo Cancellieri

 

PROBLEMI DI SCUOLA

I linguaggi della scuola… anche quello ‘social’

di Giacomo Cioni

 

Uso del cellulare in classe

di Antonella Presti

 

Gli ambienti digitali a scuola: tra tecnologie mature e nuove frontiere

di Feldia Loperfido, Giuseppe Ritella

 

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Le tecnologie digitali e la scuola dell'infanzia

di Nicoletta Calzolari

 

Noi robot? tra coding e logica

di Tìndara Rasi

 

SCUOLA PRIMARIA

Il pomo della concordia: passato e futuro uniti dalla terra

di Cristina Venturi

 

La scuola in ospedale

di Daniela Loreti

 

 

SCUOLA SECONDARIA I GRADO

Il Piano delle arti in un Istituto comprensivo: tra progettazione e realizzazione

di Giovanna Facilla

 

Quando i software possono supportare la comprensione delle teoria scientifiche: terremoti, vulcani e teoria della tettonica delle placche

di Marco Bardelli

 

 

SCUOLA SECONDARIA II GRADO

Per una didattica iconologica dell’immagine

di Roberto Scagliola

 

Classi virtuali, ecco le più note. Ampia l’offerta, ma quale scegliere?

di Anna Alemanno

 

Una didattica tecnologicamente saggia

di Loredana De Simone

 

 

ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

Porre in continuità i curricoli dell’istruzione degli adulti fino al diploma

di Maria Grazia Accorsi

 

 

RUBRICHE

 

Maestri del passato che parlano al presente

Vent’anni dopo: ricordando Alberto Manzi

di Gianni Balduzzi

 

 

Legislazione e normativa scolastica

Dal Government alla Governance del sistema scolastico

di Anna Armone

 

 

Dall’ufficio di segreteria

La nuova gestione delle visite fiscali

di Gianna Magnoni

 

Un libro al mese

Tecnologie per la didattica

di Luciano Lelli

 

 

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo