CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI: PROVA DI PRESELEZIONE FISSATA AL 29 MAGGIO

La Gazzetta Ufficiale del 27 Febbraio 2017, ha dato notizia che la data della prova di preselezione  del concorso a Dirigenti scolastici  è stata fissata per il giorno 29 maggio 2018, ore 10.La batteria dei quiz ministeriali sarà pubblicata 20 giorni prima, cioè l'8 maggio 2018 sul sito internet del  Ministero dell'Istruzione.Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti.L’elenco delle sedi della prova preselettiva con la loro esatta ubicazione, con l’indicazione della destinazione dei candidati distribuiti, ove possibile, per esigenze organizzative, nella regione di residenza in ordine alfabetico, e le ulteriori istruzioni operative, saranno  comunicate entro il 14 maggio tramite avviso che sarà pubblicato sul sito internet del Ministero (www.miur.gov.it). La prova si svolgerà pertanto nelle sedi individuate dall’USR competente per territorio, articolandosi anche in più sessioni, in base al numero di aspiranti dirigenti che hanno presentato domanda di partecipazione.

L’elenco sarà comunicato almeno 15 giorni prima della data di avvio della prova.

I candidati residenti all’estero, o ivi stabilmente domiciliati, sosterranno la prova nella Regione Lazio; i candidati residenti nelle Province di Trento e Bolzano sosterranno la prova nella Regione Veneto.
 

I candidati si dovranno presentare nelle rispettive sedi d’esame muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità, del codice fiscale, nonchè della ricevuta di versamento attestante il pagamento del diritto di segreteria pari ad € 10,00 (dieci).
 

La prova avverrà al computer. I candidati accedono alla postazione informatica assegnatagli, tramite un codice di identificazione personale, che sarà fornito il giorno della prova.

 

La prova preselettiva avrà la durata massima di 100 minuti. Allo scadere dei quali il sistema acquisisce definitivamente le risposte del candidato. Sino all’acquisizione definitiva, è possibile correggere le risposte già date. L’ordine dei quesiti somministrati sarà diverso per ciascun candidato.


Il punteggio massimo conseguibile è di 100 punti: 1 punto per ogni risposta esatta. Nel caso di risposta errata verranno sottratti punti  0,3.

Il punteggio sarà reso noto ai candidati al termine della prova medesima. Il punteggio conseguito nella prova non concorrerà alla formazione del punteggio finale nella graduatoria di merito del concorso per accedere al corso di formazione e tirocinio.

 

Il Ministero ha fatto presente che di ogni altra comunicazione relativa al corso-concorso, nonchè di una eventuale modifica delle suddette date, verrà dato avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» – del 24 aprile 2018.

Aprile 2020

Aprile 2020

Editoriale

La scuola è cambiata? No, Sì, dipende...

di Ivan Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: l’attualità

La DAD come risposta all’emergenza, per uscire più uomini del XXI secolo

di Gabriele Benassi  

 

COMPETENZE DIGITALI: quali sono quelle dei docenti e degli apprendenti del XXI secolo

di Carmelina Maurizio

 

Garantire agli studenti i passaggi tra percorsi e tra sistemi come misura di contrasto alla dispersione

di Maria Grazia Accorsi

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: riflessioni

La conoscenza e le conoscenze

di Flavia Marostica

 

Oltre la didattica per competenze: dallo sviluppo delle persone all’apprendimento organizzativo

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

 

Valutare le competenze personali: un approccio qualitativo

di Andrea Porcarelli

 

LE COMPETENZE: progettazione, didattica, valutazione

Valutazione a distanza?

di Daniela Loreti

 

Il curricolo per competenze nella scuola dell’infanzia e del 1° ciclo

Il suono delle parole

di Gheti Valente

 

Il curricolo per competenze nella scuola del 2° ciclo

Scrum & Scratch

di Serena Selvaggia Pezone  

 

Il curricolo per competenze nella scuola degli adulti

L’accertamento delle competenze nell’Istruzione degli Adulti: un modello esportabile 

di Nicoletta Morbioli

 

Rubriche

Esperienze DIGITALI

Valutare i prodotti digitali: un viaggio verso la valutazione digitale

di Maurizio Carmelina

 

Scuole che INNOVANO

Un esempio di formazione in servizio in un contesto di apprendimento permanente 

di Marco Pellizzoni

 

Il CURRICOLO della CREATIVITà

Come innovare la pratica musicale a scuola?

di Claudia Ansalone

 

Perché è importante fare teatro a scuola?

di Lia Peretti  

 

Il DIRIGENTE e il suo STAFF

La parità di trattamento nella valutazione degli apprendimenti

di Anna Armone

 

LIBRI di SCUOLA LIBRI per la SCUOLA

Le storie degli altri per riflettere sulle possibili modalità per costruire il proprio futuro oggi

di Flavia Marostica

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo