Inclusione scolastica degli alunni con disabilità: nuove norme

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in via preliminare, un importante provvedimento che cambia radicalmente l’approccio alla disabilità con l’intento di porre sempre di più al centro lo studentee le sue necessità. in ambito scolastico. Con l’approvazione delle nuove norme, sussidi, strumenti, metodologie di studio più opportune, saranno decisi, non in modo ‘standard’, in relazione al tipo di disabilità, ma con un Piano didattico individualizzato.

L’intera comunità scolastica sarà coinvolta nei processi di inclusione. Viene rivista la composizione delle commissioni mediche per l’accertamento della condizione di disabilità ai fini dell’inclusione scolastica: saranno sempre presenti, oltre a un medico legale che presiede la Commissione, un medico specialista in pediatria o neuropsichiatria e un medico specializzato nella patologia dell’alunno. Un cambio di passo che punta ad assicurare la presenza di uno specialista nella patologia dell’alunno. 
Anche i genitori e, dove possibile, nel caso di maggiorenni, gli stessi alunni con disabilità, potranno partecipare al processo di attribuzione delle misure di sostegno, per superare l’attuale impostazione che prevede una meccanica associazione tra la certificazione data ai sensi della legge 104 e il supporto offerto all’alunno.

Nascono i Gruppi per l’Inclusione Territoriale (GIT), formati su base provinciale, ovvero nuclei di docenti esperti che supporteranno le scuole nella redazione del Piano Educativo Individualizzato (PEI) e nell’uso dei sostegni previsti nel Piano per l’Inclusione. I GIT avranno anche il compito di verificare la congruità della richiesta complessiva dei posti di sostegno che il dirigente scolastico invierà all’Ufficio Scolastico Regionale.

A livello scolastico opererà, invece, il Gruppo di lavoro operativo per l’inclusione, composto dal team dei docenti contitolari o dal consiglio di classe, con la partecipazione dei genitori dell’alunno con disabilità, delle figure professionali specifiche, interne ed esterne all’istituzione scolastica che interagiscono con l’alunno stesso, nonché con il supporto dell’unità di valutazione multidisciplinare e con un rappresentante designato dall’Ente Locale. Il Gruppo di lavoro operativo per l’inclusione avrà il compito di redigere il Piano Educativo Individualizzato, compresa la proposta di quantificazione di ore di sostegno e delle altre misure di sostegno, tenuto conto del profilo di funzionamento dell’alunno.

Febbraio 2020

Febbraio 2020

Editoriale

Il coraggio di fare scuola

di Ivan Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: l’attualità

La scuola va a scuola. Lo sviluppo di competenze per un management delle risorse umane

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

 

Riflessioni sulla valutazione nella scuola digitale del XXI secolo

di Carmelina Maurizio

 

Le competenze chiave per l’apprendimento permanente tra ordinamenti e curricoli reali

di Maria Grazia Accorsi

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: riflessioni

Progettare per competenze: nel cantiere di un “bricoleur”

di Andrea Porcarelli

 

Le discipline ovvero il «sapere esperto»

di Flavia Marostica  

 

Basta una LIM per rendere interattiva la didattica?

di Paolo Calidoni  

 

LE COMPETENZE: progettazione, didattica, valutazione

L’Autovalutazione nella progettazione curriculare

di Loredana De Simone  

 

Il curricolo per competenze nella scuola dell’infanzia e del 1° ciclo

“Suoni, volti e colori delle emozioni”

di Nicoletta Calzolari  

 

Diventare progettisti dell’apprendimento: un percorso a ritroso

di Fiorella Calò

 

Il curricolo per competenze nella scuola del 2° ciclo

Scuola e famiglia: un’alleanza da costruire dentro i curricoli della scuola 

di Marco Pellizzoni e Stefania Borra  

 

Il curricolo per competenze nella scuola degli adulti

L’apprendimento significativo e il ruolo del docente

di Nicoletta Morbioli  

 

Rubriche

Esperienze DIGITALI

La web radio in classe per lavorare sull’oralità

di Gabriele Benassi  

 

Scuole che INNOVANO

Promozione della cultura del rispetto dell’ambiente e della sicurezza nella scuola

di Paola Calenda    

 

Il CURRICOLO della CREATIVITà

Il patrimonio culturale come strumento per l’educazione civica

di Nicoletta Tomba  

 

Il DIRIGENTE e il suo STAFF

Il romanzo (a puntate) della formazione dei docenti

di Anna Armone

 

LIBRI di SCUOLA LIBRI per la SCUOLA

Un piccolo libro per grandi riflessioni sull’educazione alla cittadinanza

di Flavia Marostica

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo