Fioramonti: bando concorso straordinario ad inizio 2020

Parlando a margine di un convegno alla Luiss di Roma, il Ministro Fioramonti ha annunciato che all’inizio del 2020 dovrebbe essere bandito il concorso straordinario per la scuola secondaria “per avere i 24 mila o forse più docenti di ruolo a partire dal 1° settembre in cattedra”.

Tempi più lunghi sono previsti per il concorso ordinario, al quale si prevede che parteciperà un gran numero di candidati, in considerazione del fatto che non si richiederà l’abilitazione all’insegnamento; il che  potrebbe far slittare al 2021 le altre 24 mila immissioni in ruolo.

Al di là delle dichiarazioni, comunque bisognerà fare i conti con i tempi burocratici: il decreto sulla scuola è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 ottobre e. per trasformarlo in legge ci sono 60 giorni di tempo, mentre la discussione in Aula comincerà il 25 novembre.

I requisiti per l’accesso al concorso sono:

-       titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso

-       tre annualità di servizio anche non consecutive svolte a partire dall’a.s. 2011/12 e l’anno scolastico 2018/19 su posto comune o di sostegno

-       almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre

Per gli ITP il titolo di studio di accesso è il diploma, nonché gli altri requisiti di accesso.

Per l’accesso al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione.

I docenti delle scuole paritarie partecipano alla procedura esclusivamente per conseguire l’abilitazione, purché soddisfino i seguenti requisiti:

-       tre annualità siano state svolte tra l’a.s. 2011/012 e l’a.s. 2018/19, anche non consecutive

-       possesso del titolo di studio completo

-       una annualità di servizio sia specifica su posto comune o di sostegno

-       il servizio sia prestato su classe di concorso o posto di sostegno.

Mentre i docenti della scuola statale partecipano per l’abilitazione e per il ruolo, i docenti della scuola paritaria partecipano solo per l’abilitazione.

Luglio 2020

Luglio 2020

Editoriale

“Riparti Scuola”: fare un salto di qualità

di Ivana Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: l’attualità

Autonomia scolastica e rendicontazione sociale

di Gian Carlo Sacchi  

 

Oltre le competenze disciplinari e didattiche: le competenze chiave come componente della professionalità dei docenti

di Maria Grazia Accorsi  

 

Intervista a Isabella Conti sindaca di San Lazzaro di Savena

di Ivana Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: riflessioni

La mediazione didattica efficace

di Flavia Marostica

 

L’autovalutazione delle Risorse Umane per lo sviluppo organizzativo scolastico

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

 

L’educazione civica tra reale e virtuale 

di Andrea Porcarelli  

 

LE COMPETENZE: progettazione, didattica, valutazione

Il curricolo per competenze nella scuola dell’infanzia e del 1° ciclo

Teatro in gioco

di Gheti Valente  

 

Dal curricolo alla micro-progettazione d’aula

di Claudia Pinti, Roberta Agostinis, Marcella Bortolussi  

 

Il curricolo per competenze nella scuola del 2° ciclo

Cittadinanza, Costituzione, Educazione civica: una progettualità multidisciplinare

di Marco Pellizzoni  

 

Il curricolo per competenze nella scuola degli adulti

La semplificazione del testo per comprendere e leggere in L2

di Nicoletta Morbioli

 

Rubriche

Esperienze DIGITALI

Esperienze digitali: ascoltiamo gli studenti

di Ivana Summa

 

Scuole che INNOVANO

L’autovalutazione come ricerca-azione

di Marika Fiorese

 

Il CURRICOLO della CREATIVITà

I Virus tra arte e scienza

di Nicoletta Tomba

 

Il DIRIGENTE e il suo STAFF

L’esercizio del potere disciplinare del dirigente scolastico nei confronti dei docenti

di Anna Armone

 

LIBRI di SCUOLA LIBRI per la SCUOLA

Moltiplicare le intelligenze dei singoli per efficaci gruppi di studio e lavoro

di Mariacristina Gubellini

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo