Fioramonti: bando concorso straordinario ad inizio 2020

Parlando a margine di un convegno alla Luiss di Roma, il Ministro Fioramonti ha annunciato che all’inizio del 2020 dovrebbe essere bandito il concorso straordinario per la scuola secondaria “per avere i 24 mila o forse più docenti di ruolo a partire dal 1° settembre in cattedra”.

Tempi più lunghi sono previsti per il concorso ordinario, al quale si prevede che parteciperà un gran numero di candidati, in considerazione del fatto che non si richiederà l’abilitazione all’insegnamento; il che  potrebbe far slittare al 2021 le altre 24 mila immissioni in ruolo.

Al di là delle dichiarazioni, comunque bisognerà fare i conti con i tempi burocratici: il decreto sulla scuola è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 ottobre e. per trasformarlo in legge ci sono 60 giorni di tempo, mentre la discussione in Aula comincerà il 25 novembre.

I requisiti per l’accesso al concorso sono:

-       titolo di studio valido per l’accesso alla classe di concorso

-       tre annualità di servizio anche non consecutive svolte a partire dall’a.s. 2011/12 e l’anno scolastico 2018/19 su posto comune o di sostegno

-       almeno un anno di servizio deve essere stato svolto per la classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre

Per gli ITP il titolo di studio di accesso è il diploma, nonché gli altri requisiti di accesso.

Per l’accesso al concorso per i posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione.

I docenti delle scuole paritarie partecipano alla procedura esclusivamente per conseguire l’abilitazione, purché soddisfino i seguenti requisiti:

-       tre annualità siano state svolte tra l’a.s. 2011/012 e l’a.s. 2018/19, anche non consecutive

-       possesso del titolo di studio completo

-       una annualità di servizio sia specifica su posto comune o di sostegno

-       il servizio sia prestato su classe di concorso o posto di sostegno.

Mentre i docenti della scuola statale partecipano per l’abilitazione e per il ruolo, i docenti della scuola paritaria partecipano solo per l’abilitazione.

Settembre 2019

Settembre 2019

Editoriale

FARE L'INSEGNANTE: UNA RIVISTA RINNOVATA

di Ivana Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: l’attualità

 

E se l’Invalsi aiutasse le scuole a tornare alla didattica?

di Ivana Summa

 

I dati invalsi per il miglioramento: un processo in 4 punti

di Cristina Bonaglia

 

L’insostenibile leggerezza del primo ciclo

di Gabriele Benassi

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: riflessioni

 

Ruolo della scuola e competenze dei docenti: parliamone!

di Paolo Calidoni

 

Per un’autonomia che migliori le nostre scuole

di Ivana Summa

 

Che fine ha fatto il portfolio delle competenze?

di Gian Carlo Sacchi

 

LE COMPETENZE: progettazione, didattica, valutazione

 

Il curricolo per competenze nella scuola dell’infanzia e del 1° ciclo

LE DISCIPLINE... queste sconosciute!

di Loredana De Simone

 

Il curricolo per competenze nella scuola del 2° ciclo

SCHEMA DI ANALISI DISCIPLINARE

di Marco Pellizzoni

 

Il curricolo per competenze nella scuola degli adulti

Il B1 spetta al CPIA!

di Nicoletta Morbioli

 

Rubriche

 

Esperienze DIGITALI

“Girls Code It Better”: competenze digitali e coding come strumento per contrastare gli stereotipi di genere

di Lorella Silo

 

Scuole che INNOVANO

“La grande incertezza. Insegnanti alla ricerca di valori”

di Marco Bardelli

 

Il CURRICOLO della CREATIVITA'

Il cinema horror a scuola: dall’esperienza personale alla prova autentica: un percorso per l’acquisizione di competenze

di Vincenzo Palermo

 

Il DIRIGENTE e il suo STAFF

Il pasto a scuola: panino sì, panino no

di Anna Armone

 

LIBRI di SCUOLA LIBRI per la SCUOLA

Un libro, un articolo, una ricerca sul livello di istruzione e di cultura in Italia

di Flavia Marostica

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo