IL SENSO DELLA SCUOLA AL TEMPO DEL "CORONAVIRUS"

L'emergenza, ormai planetaria, che stiamo vivendo, al di là della gravità con cui si rappresenta, richiede che, con urgenza, si attivi quel senso di corresponsabilità ecologica, etica e sociale che deve, naturalmente e sempre,tracciare il percorso dell'umanità consapevole e solidale.
Affermiamo spesso che il futuro abita la scuola, siede sui suoi banchi ogni giorno perché il futuro è adesso.

Le vicende di questi giorni insistono proprio su questo richiamo e sollecitano che si rinsaldi il legame tra scuola e allievi.
Messi da parte i rimbrotti, a qualunque titolo, verso un sistema politico che negli ultimi anni ha evidenziato attenzioni poco accorte - quando non anche controproducenti - nei suoi confronti, la scuola ha il dovere, "materno" e "paterno", di pensare ai suoi studenti "tutti": dovere materno in quanto ogni studente è figlio a cui offre con insistenza una prospettiva di vita futura, dovere paterno in quanto offre a ciascuno le regole e i contenuti più opportuni per la comprensione del mondo e della propria incompiutezza.

Non importa con quali mezzi tecnologici potrà soddisfare questa "didattica a distanza" di cui si sostiene l'urgenza , quel che conta è soprattutto l'ESSERCI.
La scuola è per e con gli studenti e li raggiunge con qualunque mezzo abbia a disposizione.

La scuola ha una voce che non può tacere, ha una missione che deve essere perseguita nonostante tutto.

La scuola ci tiene ai propri studenti "tutti", perché tutti sono il suo corpo e rappresentano la sua anima.

I Dirigenti Scolastici, i DSGA, gli insegnanti e il personale ATA non possono che essere in prima linea. Ad essi va riconosciuto che stanno operando al meglio. 

Febbraio 2020

Febbraio 2020

Editoriale

Il coraggio di fare scuola

di Ivan Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: l’attualità

La scuola va a scuola. Lo sviluppo di competenze per un management delle risorse umane

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

 

Riflessioni sulla valutazione nella scuola digitale del XXI secolo

di Carmelina Maurizio

 

Le competenze chiave per l’apprendimento permanente tra ordinamenti e curricoli reali

di Maria Grazia Accorsi

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: riflessioni

Progettare per competenze: nel cantiere di un “bricoleur”

di Andrea Porcarelli

 

Le discipline ovvero il «sapere esperto»

di Flavia Marostica  

 

Basta una LIM per rendere interattiva la didattica?

di Paolo Calidoni  

 

LE COMPETENZE: progettazione, didattica, valutazione

L’Autovalutazione nella progettazione curriculare

di Loredana De Simone  

 

Il curricolo per competenze nella scuola dell’infanzia e del 1° ciclo

“Suoni, volti e colori delle emozioni”

di Nicoletta Calzolari  

 

Diventare progettisti dell’apprendimento: un percorso a ritroso

di Fiorella Calò

 

Il curricolo per competenze nella scuola del 2° ciclo

Scuola e famiglia: un’alleanza da costruire dentro i curricoli della scuola 

di Marco Pellizzoni e Stefania Borra  

 

Il curricolo per competenze nella scuola degli adulti

L’apprendimento significativo e il ruolo del docente

di Nicoletta Morbioli  

 

Rubriche

Esperienze DIGITALI

La web radio in classe per lavorare sull’oralità

di Gabriele Benassi  

 

Scuole che INNOVANO

Promozione della cultura del rispetto dell’ambiente e della sicurezza nella scuola

di Paola Calenda    

 

Il CURRICOLO della CREATIVITà

Il patrimonio culturale come strumento per l’educazione civica

di Nicoletta Tomba  

 

Il DIRIGENTE e il suo STAFF

Il romanzo (a puntate) della formazione dei docenti

di Anna Armone

 

LIBRI di SCUOLA LIBRI per la SCUOLA

Un piccolo libro per grandi riflessioni sull’educazione alla cittadinanza

di Flavia Marostica

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo