Vaccini. Come cambia l’iscrizione a scuola

Dal prossimo anno scolastico, per effetto del decreto sull’obbligo dei vaccini, cambiano gli adempimenti per le iscrizioni a scuola.

All’atto dell’iscrizione i dirigenti scolastici hanno l’obbligo di richiedere, alternativamente, la documentazione e l’effettuazione della vaccinazione, l’omissione o il differimento della sua somministrazione, l’esonero per intervenuta immunizzazione per malattia naturale, copia della prenotazione dell’appuntamento presso l’ASL.

Al genitore è consentito di autocertificare l’avvenuta vaccinazione e presentare successivamente copia del libretto. La semplice presentazione della richiesta di vaccinazione all’ASL consente l’iscrizione a scuola, in attesa che l’ASL provveda alla vaccinazione.

I minori non vaccinati sono inseriti in classe di soli alunni vaccinati o immunizzati naturalmente. Ai dirigenti scolastici compete di comunicare, all’ASL competente, entro il 31 ottobre di ogni anno, le classe in cui osno presenti più di due alunni non vaccinati.

Tutte le vaccinazioni obbligatorie sono gratuite, anche nei casi in cui sia necessario recuperare somministrazioni non effettuate a tempo debito.

Per l’anno scolastico 2017/2018 sono previste delle deroghe. Per la fase di prima applicazione si prevede che entro il 31 ottobre per il primo ciclo d’istruzione e entro il 10 settembre per nidi e scuola infanzia si presenti la documentazione o l’autocertificazione, la documentazione relativa all’omissione, al differimento e immunizzazione per l’avvenuta vaccinazione, differimento o copia della prenotazione presso l’ASL. Entro il 10 marzo 2018 dovrà essere presentata la documentazione che comprova l’avvenuta vaccinazione per tutti i casi di autocertificazione.

Dall’anno scolastico 2019/2020 gli istituti scolastici dialogheranno direttamente con le ASL per verificare lo stato vaccinale degli studenti.

Settembre 2020

Settembre 2020

Editoriale

La scuola della cittadinanza 

di Ivan Summa

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: l’attualità

L’educazione civica ai blocchi di partenza: alcuni interrogativi pedagogici

di Andrea Porcarelli

 

EDUCAZIONE CIVICA: un curricolo trasversale nel curricolo d’istituto

di Manuela Pettinari

 

Patti Educativi di Comunità

di Maria Grazia Accorsi

 

Lezioni di Autonomia: il paesaggio istituzionale

di Gian Carlo Sacchi

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: riflessioni

Il «sapere didattico» per l’insegnamento/apprendimento intenzionali

di Flavia Marostica

 

Sviluppo o apprendimento? Questo è il problema

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

 

LE COMPETENZE: progettazione, didattica, valutazione

Una nuova identità pedagogico-educativa della scuola

di Loredana De Simone

 

Analizzare, confrontare e valutare criticamente per una cittadinanza attiva e digitale

di Nicoletta Calzolari

 

Il curricolo per competenze nella scuola dell’infanzia e del 1° ciclo

Piccoli archeologi crescono: una proposta sostenibile per ridare valore e spessore ad una disciplina trasversale nel primo ciclo di istruzione

di Silvia Bernardi

 

Rubriche

Esperienze DIGITALI

Escursioni digitali e scatti di viaggio. Quali sono le immagini che può trattare la scuola?

di Nicoletta Tomba

 

Scuole che INNOVANO

DiM, il dizionario multilingue fatto dagli studenti

di Lia Pensabene

 

Il CURRICOLO della CREATIVITà

Parliamo bene. La forma che esalta il contenuto

di Alessia De Pasquale

 

Il DIRIGENTE e il suo STAFF

Il Regolamento di istituto, il Patto di corresponsabilità educativa e la dad

di Anna Armone

 

LIBRI di SCUOLA LIBRI per la SCUOLA

Un libro molto utile per l’insegnamento dell’Educazione civica

di Flavia Marostica

Precedenti

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo