Vaccini. Come cambia l’iscrizione a scuola

Dal prossimo anno scolastico, per effetto del decreto sull’obbligo dei vaccini, cambiano gli adempimenti per le iscrizioni a scuola.

All’atto dell’iscrizione i dirigenti scolastici hanno l’obbligo di richiedere, alternativamente, la documentazione e l’effettuazione della vaccinazione, l’omissione o il differimento della sua somministrazione, l’esonero per intervenuta immunizzazione per malattia naturale, copia della prenotazione dell’appuntamento presso l’ASL.

Al genitore è consentito di autocertificare l’avvenuta vaccinazione e presentare successivamente copia del libretto. La semplice presentazione della richiesta di vaccinazione all’ASL consente l’iscrizione a scuola, in attesa che l’ASL provveda alla vaccinazione.

I minori non vaccinati sono inseriti in classe di soli alunni vaccinati o immunizzati naturalmente. Ai dirigenti scolastici compete di comunicare, all’ASL competente, entro il 31 ottobre di ogni anno, le classe in cui osno presenti più di due alunni non vaccinati.

Tutte le vaccinazioni obbligatorie sono gratuite, anche nei casi in cui sia necessario recuperare somministrazioni non effettuate a tempo debito.

Per l’anno scolastico 2017/2018 sono previste delle deroghe. Per la fase di prima applicazione si prevede che entro il 31 ottobre per il primo ciclo d’istruzione e entro il 10 settembre per nidi e scuola infanzia si presenti la documentazione o l’autocertificazione, la documentazione relativa all’omissione, al differimento e immunizzazione per l’avvenuta vaccinazione, differimento o copia della prenotazione presso l’ASL. Entro il 10 marzo 2018 dovrà essere presentata la documentazione che comprova l’avvenuta vaccinazione per tutti i casi di autocertificazione.

Dall’anno scolastico 2019/2020 gli istituti scolastici dialogheranno direttamente con le ASL per verificare lo stato vaccinale degli studenti.

Dicembre 2017

Sommario

Editoriale

L’itinerario della valutazione nel sistema scolastico italiano

di Ivana Summa e Luciano Lelli

 

TEMI DI SCUOLA

A cosa serve la valutazione di sistema?

di Ivana Summa

 

La valutazione del personale nella valutazione di sistema

di Nicola Serio

 

Valutazione di sistema e continuità istituzionale

di Umberto Savini

 

PROBLEMI DI SCUOLA

Il miglioramento lo facciamo noi!

di Loredana De Simone

 

La complessità gestionale delle scuole tra accountability e bilancio sociale

di Stefania Cilea

 

Il Sistema Nazionale di Valutazione: da spada di Damocle a opportunità per lo sviluppo scolastico

di Feldia Loperfido, Giuseppe Ritella

 

La voce del pensiero

di Michela Minuto

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Un primo approccio ai colori attraverso gli albi illustrati

di Laura Rossi

 

Geometria piana: il Tangram e il Mandala

di Nicoletta Calzolari

 

SCUOLA PRIMARIA

Maestra, filosofiamo?!

di Rosanna Rinaldi

 

Un progetto di geo-storia approntato per classi terze

di Monica Piolanti

 

Senza zaino è meglio

di Michela Lella

 

SCUOLA SECONDARIA I GRADO

“L’Arte dell’Uomo e l’Arte della Natura”

di Francesca Falsetti

 

SCUOLA SECONDARIA II GRADO

Lavorare per classi parallele: una proposta operativa in fase di ampliamento

di Marco Pellizzoni

 

Quali competenze per un latino efficace?

di Laura Azzoni, Benedetta Nanni

 

ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

Non due pezzi distinti e giustapposti di scuola

di Maria Grazia Accorsi

 

RUBRICHE

Maestri del passato che parlano al presente

Karl Raimund Popper: la ricerca non ha fine

di Luciano Lelli

 

Arte Musica Spettacolo

La Tartaruga rossa: l’animazione e la visione audio-tattile

di Vincenzo Palermo

 

Legislazione e normativa scolastica

La vigilanza sugli alunni dentro la scuola

di Anna Armone

 

Un libro al mese

Angelo Paletta e Daniele Vidoni (a cura di), Scuola e creazione di valore pubblico

di Ivana Summa

 

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo