Per una grammatica ragionevole

di Benedetta Nanni

 

1.1 Ovvietà e resistenze

«Quest’analisi (scil.propostagli durante il ginnasio) era inoltre una frode. […] Tutti quei complementi che in italiano sono introdotti dalla preposizione di erano complementi di specificazione ogni qual volta corrispondessero a un genitivo, ma si distingueva un complemento di materia, perché esso in latino è risolto diversamente […]. Il primo servigio che l’istruzione linguistica del maestro può recare ai giovani è negativo: quello di impedirgli di falsificare l’italiano.» (Giorgio Pasquali)

Questo il giudizio di Giorgio Pasquali, settant’anni fa: di fatto però l’impostazione tradizionale della riflessione linguistica, nonostante la critica cui viene sottoposta da più parti (pochi insegnanti ammetterebbero di insegnare la grammatica così come l’hanno studiata i loro nonni), è dura a morire. Un esempio per tutti: il retaggio secolare che vuole lo studio della grammatica italiana asservito a quello del latino, come nella persistenza della differenziazione fra complemento d’agente e di causa efficiente, in italiano del tutto ingiustificata.

Nei fatti le proposte sperimentali di rinnovamento sono rimaste a livello di ricerca accademica o esperienza di nicchia, e sono passate come meteore, spesso perché sentite come troppo diverse (a partire dalla nomenclatura – attanti, nodi, traslazione ecc…–, percepita come rivoluzionaria e inapplicabile).

 

    Leggi nella rivista ...    

Settembre 2018

Settembre 2018

Editoriale

La valutazione è imperfetta, ma si può migliorare

di Ivana Summa

 

TEMI DI SCUOLA

Il circuito funzionale di valutazione e progettazione curricolare

di Luciano Lelli

 

Ambiente di apprendimento e inclusione, tra normalità ed interventi personalizzati

di Feldia Loperfido - Giuseppe Ritella

 

PROBLEMI DI SCUOLA

Scuole che innovano

di Ivana Summa

 

Verso una migliore didattica dell’alternanza scuola-lavoro

di Carmen Russo

 

Gli esami di maturità: un rito di passaggio

di Gian Carlo Sacchi

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Viaggi nel tempo

di Laura Rossi

 

Quali possibili obiettivi per una valutazione iniziale

di Nicoletta Calzolari

 

SCUOLA PRIMARIA

Una esperienza innovativa: il tablet strumento motivante per gli apprendimenti

di Rosanna Rinaldi

 

L’Inglese? Tutte storie …

di Rita Quinzio

 

Arriva Settembre… riapre la scuola: come cominciare?

di Emanuela Cren

 

SCUOLA SECONDARIA I GRADO

La logica del punto

di Michela Agazzani

 

Si “INVALSI” chi può! Cre-attività per allenare le competenze linguistiche

di Gabriele Benassi

 

Gesamtkunstwerk a scuola?

di Enrico Marani

 

SCUOLA SECONDARIA II GRADO

Idee per una grammatica dell’uso

di Laura Azzoni

 

Non solo test d’ingresso, lo studente è un mondo tutto da scoprire

di Anna Alemanno

 

ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

Lavorare con la terra All’aria aperta!

di Marina Tutino

 

RUBRICHE

Maestri del passato che parlano al presente

Friederick Fröbel

di Gianni Balduzzi

 

Arte Musica e Spettacolo

Il racconto dell’adolescenza e delle sue problematiche: il bullismo, il cyber-bullismo e la violenza di genere

di Vincenzo Palermo

 

Legislazione e normativa scolastica

Sanzione disciplinare della sospensione dal servizio: di chi è la competenza?

di Gianluca Dradi

 

Un libro al mese

I diseredati, di François-Xavier Bellamy

di Luciano Lelli

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo