Gli esami di maturità: un rito di passaggio

di Gian Carlo Sacchi

Il biglietto da visita di ogni nuovo governo sembra essere la riforma degli esami di maturità. Se ne sono succedute, infatti, diverse versioni, che volevano mettere il timbro sull’indirizzo politico relativo alla scuola e dai suoi obiettivi.

Le modifiche tuttavia hanno riguardato due principali impostazioni, una più formativa, riferita cioè alle persone e l’altra più funzionale indirizzata soprattutto alla prosecuzione degli studi ed al mondo del lavoro. La prima aveva previsto una commissione esaminatrice interna, impegnata ad elaborare un bilancio finale, che saggiasse appunto la “maturità”, in linea con gli esami il ciclo precedente, e che superasse l’eredità gentiliana centrata sull’accertamento di conoscenze disciplinari. Nella seconda le prove cercavano di collegare i risultati del percorso didattico con il mondo esterno, in particolare con i settori produttivi, mediante attività pluridisciplinari e progettuali, coinvolgendo questi stessi nel momento valutativo, per poter collegare in modo sempre più stretto la domanda di occupazione con l’offerta di competenze. I rapporti con l’istruzione superiore doveva avvenire accreditando i risultati del ciclo secondario nelle prove di ingresso all’università o prevedendo iniziative di collaborazione tra i due livelli.

 

   Leggi nella rivista n° 1 2018/2019 pag 17 ...    

Giugno 2019

Giugno 2019

Editoriale

Problematica del bullismo a scuola e iniziative ordinamentali del Governo

di Luciano Lelli

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: approfondimenti

Prevenire il bullismo: a scuola si può e si deve

di Ivana Summa

 

Il bullismo a scuola: una questione educativa

di Feldia Loperfido e Giuseppe Ritella

 

I PON tra progetti avviati e fondi non spesi 

di Elisabetta Imperato

 

TEMI E PROBLEMI DI SCUOLA: attualità

La scuola possibile (intervista a Luigi Berlinguer)

di Katia Branduardi

 

Cosa sono i progetti PON

di Antonello Pace

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Dal bosco degli gnomi le parole della cura, del rispetto e... dell’attenzione per l’altro e per l’ambiente

di Sabrina Devona

 

“Maestra, il bullo è uno che fa il prepotente”

di Nicoletta Calzolari

 

SCUOLA PRIMARIA

Quando il bullismo si tinge di rosa

di Emanuela Cren

 

Il cuore e la bottiglia

di Gheti Valente

 

SCUOLA SECONDARIA I GRADO

Bullismo e cyberbullismo: caratteriche li accomunano e li distinguono

di Marco Bardelli

 

L’arte di descrivere, di essere nel mondo

di Michela Agazzani

 

Prevenire il bullismo: si può!

di Barbara Droghini

 

SCUOLA SECONDARIA II GRADO

Mettere in fila le idee

di Laura Azzoni

 

Cambiamenti climatici? Affrontiamoli con filosofia, anzi con la letteratura

di Anna Alemanno

 

ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

Teatro in carcere: bisogno d’amore

di Lia Peretti

 

Rubriche

Maestri del PASSATO che parlano al PRESENTE

Il rinnovamento educativo e pedagogico di Giovanni Enrico Pestalozzi

di Nicola Serio

 

Scuole che innovano

Il Caffè Filosofico e Finanziario in un Istituto Tecnico-Professionale ad indirizzo commerciale

di Serena Selvaggia Pezone e Domenico Consoli

 

Arte Musica e Spettacolo

High Flying Bird, il sistema Nba e il cinema spiegato ai ragazzi

di Vincenzo Palermo

 

Legislazione e normativa scolastica

Il ruolo del presidente negli organi collegiali

di Anna Armone

 

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo